Luca Imperatore Personal Web Site

"Non riesco a capire perché le persone siano spaventate dalle nuove idee.
A me spaventano quelle vecchie"

(John Cage)

I miei servizi

Notizie dal mio blog

Le origini del Carnevale

carnevale

Molti pensano che il Carnevale abbia avuto origine a Venezia o a Rio de Janeiro, invece non tutti sanno che questa festa ha origine antichissime…

La parola Carnevale deriva dal latino carnem levare ovvero “togliere la carne” poiché indicava il banchetto che si teneva il martedì grasso, ovvero l’ultimo giorno di Carnevale, subito prima del periodo di astinenza e digiuno della Quaresima. Secondo il calendario liturgico, questo periodo di festa ha inizio con la domenica di settuagesima (la prima delle nove che precedono la settimana santa) e termina il martedì precedente il mercoledì delle ceneri che segna l'inizio della Quaresima. Il Carnevale infatti è una festa che si celebra nei Paesi di tradizione cattolica.
I caratteri della celebrazione del carnevale hanno origini in festività molto antiche. Febbraio (dal latino februare che significa “purificare”) era il mese dei riti di purificazione, tenuti in onore del dio etrusco Februus e della dea romana Febris; di commemorazione dei defunti, poiché segnava il passaggio dall’inverno alla primavera e permetteva un contatto con l’aldilà, come per esempio i saturnali romani. Durante i saturnali si realizzava un temporaneo scioglimento dagli obblighi sociali e dalle gerarchie per lasciar posto al rovesciamento dell'ordine, allo scherzo e anche alla dissolutezza. Nel mondo antico romano, la festa in onore della dea egizia Iside, importata anche nell'impero Romano, comportava la presenza di gruppi di persone mascherate.
Con il Cristianesimo questi riti persero il carattere magico e rituale e rimasero semplicemente come forme di divertimento popolare. In epoca medievale si celebrava una festa caratterizzata da uno sregolato godimento di cibi, bevande e piaceri sensuali. Per tutto il periodo si sovvertiva l'ordine sociale vigente e si scambiavano i ruoli soliti, nascondendo la vecchia identità dietro delle maschere.
Durante il Rinascimento i festeggiamenti in occasione del Carnevale furono introdotti anche nelle corti europee ed assunsero forme più raffinate, legate anche al teatro, alla danza e alla musica. Le persone, di diversa estrazione sociale, partecipavano in massa a feste sfarzose e spettacoli organizzati per il divertimento di tutti. Particolarmente famose erano le mascherate su carri, chiamate “trionfi”, accompagnate dai canti carnascialeschi, organizzate a Firenze da Lorenzo de’ Medici.
Nel 1600 il Carnevale si rinnova grazie alla Commedia dell’Arte, spettacolo teatrale in cui i personaggi usavano maschere e costumi che rappresentavano un determinato carattere e un “tipo” di personaggio: Arlecchino-servitore, Pantalone-padrone, Balanzone-sapiente fanfarone. Perdendo nel tempo il suo carattere prettamente sacro, resta una festa molto sentita in Italia e nel mondo.
Rio de Janeiro è stato il primo e il più famoso dei Carnevali brasiliani. Le sue origini risalgono agli anni ‘30 del XIX secolo, quando la borghesia cittadina importò dall'Europa la moda di tenere balli e feste mascherate, molto in voga a Parigi. Si celebra 40 giorni prima di Pasqua e festeggia l'inizio della Quaresima. Il Brasile è una nazione a maggioranza cattolica, per cui l'astinenza quaresimale è molto sentita. Il Carnevale rappresenta un "addio" ai piaceri della carne in vista dei prossimi 40 giorni. Il Carnevale presenta alcune variazioni con la controparte europea e si differenzia nel territorio brasiliano.

Fonti:

https://it.wikipedia.org

http://camcris.altervista.org

http://www.partecipiamo.it

http://cultura.biografieonline.it

Ultimi articoli

Articoli più letti

Iscrizione Newsletter

Novità e curiosità dal web e molto di più...

Form di contatto

Contattami

Per avere un preventivo per realizzare il tuo sito web,
il tuo logo aziendale, oppure per avere altre informazioni.

You are here:Home Sample Category Blog Le origini del Carnevale